PSICOLOGIA

 

La psicologia è la disciplina, afferente alle scienze sociali, che studia il comportamento e la mente, attraverso lo studio dei processi psichici, mentali e cognitivi nelle loro componenti consce e inconsce, mediante l'uso del metodo scientifico e/o appoggiandosi ad una prospettiva soggettiva intrapersonale. Tale studio riguarda quindi i processi cognitivi e intrapsichici dell'individuo, il comportamento umano individuale e di gruppo, e i rapporti tra il soggetto e l'ambiente.

PSICOLOGIA INVESTIGATIVA: disciplina che comprende e sistematizza i contributi della psicologia all'investigazione criminale. La psicologia è direttamente applicabile allo studio del crimine, in quanto il crimine deve essere visto come una relazione interpersonale. Nel caso dell'atto criminale, questa relazione si instaura fra l'offender e la vittima, dunque le modalità e le motivazioni che caratterizzano le azioni criminali di un soggetto sono direttamente collegabili e simili a quelle che contraddistinguono qualunque altro rapporto che lo stesso offender intrattiene quotidianamente.

Il lavoro dello psicologo non deve sostituire quello degli investigatori, ma mettere le competenze psciologiche al servizio delle indagini. Il suo compito non è quello di individuare il colpevole, ma contribuire alla identificazione del profilo del possibile autor di una serie di reati attraverso una serie di comparazioni fra le evidenze investigative e le evidenze psicologiche relazionali e le tracce reperibili nel luogo in cui i reati sono stati commessi.