GLOSSARIO

MODUS OPERANDI: comportamento di un assassino seriale finalizzato a portare a termine il resto. Questo è un comportamento appreso, dinamico e può modificarsi nei successivi delitti.

SIGNATURE o FIRMA: comportamento statico di un assassino, ripetuto in ogni scena del crimine, non necessario all'esecuzione del medesimo e rispondente a dinamiche profonde dell'aggressore. La signature è un comportamento rituale, che l'assassino ripete reato dopo reato. È il ripetersi, in ogni scena del crimine, della personalizzazione stessa dell'assassino.

CRIMINAL PROFILING: studio che consiste nell'identificazione delle principali caratteristiche di comportamento e personalità dell'assassino, basandosi sulle peculiarità del crimine commesso.

PROFILER: persone che studiano il comportamento e il profilo psicologico di un assassino seriale in modo da stabilirne modus operandi e firma per garantirne la cattura.

SERIAL KILLER: assassino che commette una serie di crimini. Un assassino può definirsi seriale solo dopo aver commesso il terzo omicidio che sia simile per modus operandi e signature ai precedenti reati avvenuti in luoghi differenti e dopo un periodo di raffreddamento emozionale fra un omicidio e l'altro. I serial killer si dividono in visionario (soggetto psicotico che soffre di un grave distacco dalla realtà che lo porta a sentire delle voci e/o ad avere delle visioni che lo spingono ad uccidere), missionario (manifesta una coazione a uccidere alcuni generi di persone da lui giudicati degni di essere sterminati), edonista (soggetto che uccide per trarre dei piaceri personali dalla mrte di altri individui. Il killer edonista può essere orientato alla ricerca del piacere sessuale, del brivido o del tornaconto personale). Altra distinzione fra i serial killer dipende dalle loro perversioni. In tal caso possiamo trovare serial killer sadici( che si eccitano alla vista del sangue delle loro vttime), necrofili ( mantiene intatto il corpo della vittima e per questo motivo predilige come mezzo per uccidere lo strangolamento il soffocamento e l'avvelenamento, quei metodi che lasciano intatti i tessuti del corpo), pedofili ( che prediligono vittime infantili, sotto i 13 anni di vita), vampiri o cannibali ( che si nutrono del sangue o della carne delle proprie vittime).

 

MASS MURDER: omicidio di tre o più persone avvenuti in un unico luogo e nel medesimo periodo di tempo.

SPREE KILLER: omicida di tre o più persone tramite delitti avvenuti in luoghi diversi, senza un periodo di raffreddamento emozionale tra un omicidio e l'altro.

SCENA DEL CRIMINE: luogo dove viene ritrovata la vittima. Si parla di scena del crimine primaria( dove cioè la vittima è stata uccisa) e scena del crimine secondaria ( cioè dove la vittima è stata portata dopo essere stata uccisa). Con il termina staging si intende la deliberata alterazione della scena del crimine da parte del killer per impedire la sua identificazione e cattura.